Recensione a cura di P.l. Laurel

Al di là di me

Vincenzo Sciortino

SCHEDA TECNICA:

TITOLO: Al di là di me

AUTORE: Vincenzo Sciortino

EDITORE: YouCanPrint

DATA USCITA: 6 luglio 2021

PAGINE: 226

GENERE: Storie di fantasmi, Letteratura e narrativa

COSTO: €6,99 Kindle, €15,19

TRAMA:

Tristano è un 30enne annoiato stanco della vita. Chiuso in una continua monotonia di eventi sempre più tristi, si isola al punto da disinteressarsi di tutto.
Tutto questo però un giorno cambia con l’invito ricevuto da parte di un gruppo di lettori.
Da quel momento in poi la vita di Tristano cambierà in un tal modo da sconvolgere ogni sua certezza, soprattutto con l’arrivo di una ragazza, Emilia.

RECENSIONE:

Spesse volte ci si trova a fare un elenco delle cose che ci fanno male e che ci fanno proseguire il nostro percorso in modo incerto. In questo prezioso testo l’autore mette a nudo il suo cuore, evidenziando così alcuni turbamenti che vive il protagonista. Stanco e deluso dalle dure prove che è costretto ad affrontare, dovrà fare i conti con una parte di sé che grida ancora forza e coraggio, nonostante tutto.  Un giorno si ritrova a mettere in gioco tutto quello in cui ha sempre creduto e cercato di sfuggire, ma non potrà scappare da quello che inevitabilmente accade quando non si aspetta l’epilogo che gli avvenimenti prendono. Non è una soluzione scappare dai problemi. Tristano lo comprenderà sulla propria pelle e arriverà anche per lui il momento della rivalsa, quello dove non basta starsene in disparte ed essere spettatore passivo. Comprenderà che aprire il proprio cuore è quello che serve per uscire da uno stato di apatia che lo ha condizionato per diverso tempo.

A essere sincera ho faticato all’inizio ad immedesimarmi nello stile dell’autore, ma solo per il semplice motivo che è talmente intenso che ho dovuto fermarmi diverse volte nella lettura per le emozioni che le sue parole causavano. Quando un testo emoziona e fa riflettere, credo che il suo creatore abbia già vinto a priori. Ammetto anche che ho pensato subito che si trattasse quasi di uno stato autobiografico, anzi direi che ne sono quasi certa. Credo che non si possano descrivere certe emozioni se non le si è vissute sulla propria pelle. E Vincenzo Sciortino ci è riuscito, creando quasi un alter ego. Ma questo ovviamente è solo il mio modesto parere. Non voglio spoilerare su questo romanzo, vorrei che quante più persone invece potessero leggerlo, ci si ritrova all’interno di un viaggio alla scoperta di sé stessi, complimenti vivissimi.

VOTO: 5 stelle

LINK D’ACQUISTO:

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: